Skip to content


Quali sono gli ostacoli incontrati dalle vittime dei crimini sessuali in UE? I ricercatori di RE-TREAT propongono strumenti pratici e training formativi per i professionisti del settore.

Il Progetto RE-TREAT (https://sexualviolencejustice.eu/re-treat-project/) si occupa di migliorare il trattamento ricevuto dalle vittime di violenza sessuale all’interno dei procedimenti penali in Grecia, Italia e Spagna.
Tra i partner europei figurano: le Università Carlos III e l’Università Autonoma di Madrid, l’Università Cattolica di Leuven, l’Università di Sassari e le associazioni Union of Women Associations of Heraklion (UWAH) ed Eurocrime.

A partire dai report nazionali pubblicati a fine 2020, l’Università Autonoma di Madrid ha condotto uno studio comparativo.
Il Transnational Comparative Report, , ha infatti l’obiettivo di allertare le Autorità Pubbliche sull’importanza della cura del modo in cui viene trattata una donna vittima di violenza sessuale. Bisogna investire sulle capacità dei professionisti per ridurre la vittimizzazione secondaria e aumentare la consapevolezza della società sui diritti delle vittime di crimini sessuali” ha riferito Sabela Oubiña Barbolla, Prof.ssa di Procedura Penale dell’UAM.
Tra i destinatari diretti vi sono i professionisti del sistema giuridico o dei centri di supporto alle vittime di violenza.

Guarda l’intervista completa sul Transnational Comparative Report di RETREAT.

L’Università Cattolica di Leuven ha realizzzato uno strumento pratico che permette di migliorare le competenze dei professionisti della giustizia. “Abbiamo identificato alcuni standard normativi, suddivisi in tre blocchi principali – orientamento alla conoscenza, alla pratica e al sistema –, dotate di informazioni aggiuntive ed esempi pratici per aiutare i professionisti ad applicarle durante il proprio lavoro” hanno sottolineato Monique Anderson ed Evelien Claes, ricercatrici dell’Università Cattolica di Leuven.

L’intervista completa sugli Standard di pratica realizzati dall’Università di Leuven.

Nei prossimi mesi i partner di Progetto saranno impegnati nella realizzazione di training formativi nazionali destinati ai professionisti del settore giuridico e dell’area socio-sanitaria interessati a migliorare le proprie competenze nell’ambito del trattamento delle vittime.

Archiviato in Abuso all'infanzia.