Skip to content


Compagnia STABILE ASSAI in scena al teatro S. Raffaele con “Il Corno di Olifante”

Il corno di OlifanteDal 23 al 26 maggio 2017 la compagnia STABILE ASSAI della Casa di Reclusione di Rebibbia, diretta dal dott. Antonio Turco (direttore di area pedagogica, responsabile delle attività culturali presso la Casa di reclusione di Rebibbia e membro del consiglio direttivo di PsicoIus) metterà in scena lo spettacolo Il corno di Olifantepresso il Teatro San Raffaele di Roma alle ore 21.

Il Paladino Orlando, a Roncisvalle, tradito dal perfido Gano di Maganza, esita a suonare il “corno di olifante”, condannando se stesso e il suo gruppo ad una fine gloriosa. Accerchiati da un numero enorme di saraceni, i paladini muoiono eroicamente, rinunciando a richiamare il grosso dell’esercito francese per non esporlo ad un possibile massacro.
A Palermo, il giudice Borsellino, dopo la morte del suo fraterno amico e collega Giovanni Falcone, non rinuncia a proseguire nell’opera di indagine contro i corleonesi, esponendosi ad un attentato che arriverà puntuale, come il tradimento dei vertici dello Stato che non fanno nulla per rimuoverlo da una sede che si rivelerà mortale per questo coraggioso Magistrato e per gli  uomini della sua scorta nella strage di via D’Amelio.
Lo spettacolo rende omaggio a due figure che hanno saputo interpretare sino alla fine il ruolo di “servitori dello Stato” con una dignità e con una “onestà di principi” fuori dal comune. (dal sito AICS)

Archiviato in Drammaturgia penitenziaria, Promozione sociale.